Skip to content

20 aprile e 8 maggio due laboratori con il GAS Piccolo Principe al Centro Vintola18

ecco la proposta del neonato GAS Piccolo Principe:

Cari tutti,

Proponiamo a chi fosse interessato degli incontri di apprendimento attivo, autoproduzione e conoscenza degli alimenti.
I laboratori si svolgeranno presso il Cento Giovani Vintola dalle ore 20:30 alle ore 22:30.
 
  • il 20 aprile si terrà un laboratorio teorico pratico sulla Pasta Madre nel quale riceverete in dono un pò di Pasta Madre;
  • l’8 maggio invece ci sarà una serata informativa ed esperienziale sui cereali, quali sono, come usarli, quali scegliere.
per iscriversi compilare il modulo:
 
Serate organizzate dal GAS Piccolo Principe, relatore Roberto Di Felice.

La partecipazione è ad offerta libera che verrà interamente devoluta per il sostentamento della Scuola Waldorf “il Piccoli Principe” di Bolzano

venerdì 21 aprile: eccoci al secondo appuntamento con “i Venerdì della SartoriaVintola18”

I Venerdì della SartoriaVintola18

La SartoriaVintola18 è lieta di condividere con voi

questo secondo appuntamento!

venerdì 21 aprile 2017, dalle 16.00 alle 19.00

nel cortile del Centro Giovani Vintola 18

L’usato che fa bene

Si tratta di capi di abbigliamento ed accessori  che amiche e amici della SartoriaVintola 18 hanno deciso di rimettere in circolo eliminandoli dal proprio armadio: ciò che è diventato troppo stretto o largo o che magari è stato conservato solamente per affetto.  Sono capi  usati in ottimo stato,  donati per essere rivenduti e ricavare così risorse finanziarie per sostenere persone e famiglie in difficoltà ed altri progetti solidali.

Gli articoli della SartoriaVintola18

Borse per la spesa e sacche, cuscini, tappeti,  portaoggetti , copritavolo e porta-pirofile. Tutti pezzi realizzati con stoffe ed altri materiali di recupero , ritagli e scampoli di sartoria e tanta passione. Il ricavato dalla vendita viene destinato a persone e famiglie in difficoltà, a situazioni di emergenza, a progetti di solidarietà.

La merenda del venerdì

Durante il pomeriggio ci sarà la possibilità di sorseggiare una bibita, uno sciroppo di sambuco,  un tè, un caffè e gustare una fetta di torta dolce o salata fatta in casa. Un’occasione  per conoscerci e “cucire” insieme reti e relazioni preziose!

 

contatto: sartoriavintola18@gmail.com

Evento ideato e organizzato da SartoriaVintola18 in collaborazione con:

volantino: 21.04.2017

info e post dedicati alla SartoriaVintola18:

I Venerdì della SartoriaVintola18: primo appuntamento venerdì 17 marzo

volantino: venerdi _sartoriavintola18

info e post su SartoriaVintola18:

un piccolo ripasso: che cosa sono i G.A.S.? quali sono le linee guida di un G.A.S.?

Invito_it_creiamoE’ tanto che non scriviamo più sul nostro blog. Oggi riprendiamo a scrivere e lo facciamo proponendo un piccolo ripasso, per i vecchi soci, per i nuovi soci e per aspiranti soci : che cosa sono i G.A.S.? quali sono le linee guida di un G.A.S.?

 

Cosa sono i Gruppi di Acquisto Solidale (G.A.S.)?

Un gruppo d’acquisto e’ formato da un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire tra loro.

Si, ma…perché si chiama solidale? Il gruppo d’acquisto diventa solidale nel momento in cui decide di utilizzare il concetto di solidarieta’ come criterio guida nella scelta dei prodotti. Solidarieta’ che parte dai membri del gruppo e si estende ai piccoli produttori che forniscono i prodotti, ai popoli del sud del mondo e a coloro che – a causa della ingiusta ripartizione delle ricchezze – subiscono le conseguenze inique di questo modello di sviluppo.

Perché nasce una G.A.S.? Ogni GAS nasce per motivazioni proprie, spesso però alla base vi è una critica profonda verso il modello di consumo e di economia globale ora imperante, insieme alla ricerca di una alternativa praticabile da subito. Il gruppo aiuta a non sentirsi soli nella propria critica al consumismo, a scambiarsi esperienze ed appoggio, a verificare le proprie scelte.

Come nasce un G.A.S.? Una persona inizia a parlare dell’idea degli acquisti collettivi nel proprio giro di amici e, se trova altri interessati, si forma il gruppo. Insieme ci si occupa di ricercare piccoli produttori che utilizzino sistemi di produzione rispettosi dell’uomo e dell’ambiente, di raccogliere gli ordini, di acquistare i prodotti e distribuirli ai soci.

Ciò significa che è necessaria la collaborazione di ogni partecipante, affinchè il lavoro e le responsabilità siano equamente distribuiti. In questo modo la persona coinvolta riesce a cogliere l’importanza ed il valore dell’attività che svolge, acquisisce coscienza dell’impatto che la sua scelta può avere sull’ambiente, sulla società e sulla propria vita e, se lo desidera, può trasmette questo messaggio anche ad altri.

Criteri solidali per la scelta dei prodotti I gruppi cercano, prevalentemente, prodotti provenienti da piccoli produttori locali per avere la possibilita’ di conoscerli direttamente e per ridurre l’inquinamento e lo spreco di energia derivanti dal trasporto. Inoltre si cercano prodotti biologici e/o ecologici che siano stati realizzati rispettando le condizioni di lavoro.

Una rete I gruppi di acquisto sono collegati fra di loro in una rete che serve ad aiutarli e a diffondere questa esperienza attraverso lo scambio di informazioni. Attualmente in Italia sono censiti un centinaio di GAS.

Per aderire al G.A.S., oltre a sostenere i principi per uno sviluppo sostenibile, occorre versare la quota annuale di 5 Euro sul conto dell’ Associazione. In  questo modo è dimostrabile la modalità associativa del Gruppo e la non finalità di lucro e di carattere commerciale che tutela i componenti del GAS da problemi di carattere fiscale.

 

Le linee guida per la scelta dei prodotti e dei produttori

foto_verdure_gas

  • filiera corta, merci che provengono da zone vicine all’ acquirente che non subiscono lunghi spostamenti per la distribuzione e per avere un filo diretto con loro
  • produttori piccoli per “spostare” i consumi a favore di realtà produttive più piccole, più a misura d’uomo e controllabili;
  • prodotti biologici o comunque provenienti da aziende che garantiscano rispetto dell’ambiente e della salute
  • prodotti poco raffinati ( farine integrali , latte crudo )
  • oggetti o presidi che riducano la produzione di rifiuti (mooncup, pannolini riciclabili, prodotti alla spina)
  • prodotti rispettosi degli animali – per eliminare qualunque sofferenza ingiustificata agli animali e garantire loro rispetto e una vita dignitosa.
  • solidarietà, che significa:
    -prodotti realizzati in condizioni di lavoro dignitose: prodotti realizzati senza sfruttamento significa difendere la regolamentazione del mercato del lavoro e la dignità della persona.
    -prodotti realizzati da cooperative sociali o da persone svantaggiate: è un modo per premiare l’attività di chi promuove la dignità e l’autonomia di persone in difficoltà.
    -solidarietà nella gestione del gruppo e nella ricerca dei prodotti, ognuno si prende carico di gestire l’ ordine e la distribuzione di un particolare prodotto mettendosi a disposizione in caso di bisogno:
    condivisione delle difficoltà e delle soddisfazioni (incontri conviviali)

 

sabato 21 maggio al Parco dei Cappuccini torna EkoTex, la fiera del tessile eco-sostenibile

ImmagineEkotex_A5_1

 

Ekotex_A5_2

 

locandina in allegato: ekotex_A5_2016

Ecco i produttori che piacciono al nostro GAS

A breve presenteremo sul nostro blog i produttori dai quali stiamo acquistando i diversi prodotti; farine, verdura, carne, riso e pasta, capperi e uva zibibbo, detersivi e detergenti, vino, mandorle e nocciole, ecc. ecc.

sono produttori che corrispondono alle nostre aspettative di consumatori attenti. Vi ricordate che cosa chiediamo ad un produttore per “accettarlo” come nostro produttore? Leggete che cosa scrivevamo nel nostro post:  Qual é il produttore “perfetto” per i GAS?

 

 

 

 

Immagine

Skonsumo&Ekotex ritorna in Sudtirolo: Merano, Egna, Bolzano questo fine settimana!!!

manifesto2015

leggete l’articolo su cultura.bz.it:

http://www.cultura.bz.it/index.php?root=cal&mode=event&evtID=55743&_lang=it&_lC=newsletter

medicina complementare e psichiatria: il VeganGas invita a partecipare

il VeganGas invita a partecipare a due incontri sul tema medicina complementare e psichiatria.

I due incontri avranno luogo sabato 21 marzo e sabato 11 aprile a partire dalle ore 14,30 a Salorno(BZ), sala civica.

Programma e ulteriori informazioni sul
 volantino

Immagine

21 e 22 febbraio a Oltrisarco la seconda tappa del progetto dal fare la spesa al farsi la spesa

Volantino Oltrisrco_it

MahlZeit – coltiviamo la vita – deboriada: dal Sudtirolo all’Expo 2015

MahlZeit – coltiviamo la vita – deboriada

MahlZeit!“ – un’antica parola tedesca con la quale auguriamo ai nostri commensali tante cose buone e benedette. „Deboriada“, una parola che in ladino esprime la comunità, lo stare insieme. E quindi l’invito a tutti, „coltiviamo la vita“.

Queste le tre definizioni che nel 2015 caratterizzeranno il progetto sulla “sicurezza e sovranità alimentare” in tutto l’Alto Adige.

per saperne di più sul progetto e sulle iniziative collegate e su come partecipare clicca sul logo del progetto qui sotto.

mahlzeit_logo_280x270